22/08/11

Il fenomeno Gubbio

Cerco i risultati di Coppa Italia. Il primo, rispettoso dell'ordine alfabetico, è:
ATALANTA - GUBBIO 3 - 4
Ora, non è tanto lo stupore per una neopromossa in Serie B che batte una squadra di Serie A, ma l'esaltazione per una squadra, il Gubbio appunto, che dopo 2 promozioni consecutive decide di affrontare la Serie B con una squadra che è quasi una juniores. Avrei sicuramente dedicato un post prima o poi alla compagine umbra, ma questa vittoria mi fa anticipare i tempi.
Il Gubbio appena neopromosso ha sconvolto ogni tipo di mercato visto in precedenza per la serie cadetta. Di solito si acquistano giocatori sicuri, di categoria, con anni e anni alle spalle di Serie B. Puntare sui giovani vuol dire retrocessione sicura, almeno così pensano il 99% di osservatori ed allenatori.
Incece i dirigenti eugubini hanno comprato:
RAGATZU, enfant prodige del Cagliari, debutto a soli 16 anni in Serie A e caratteristiche fisiche e tecniche che lo fanno assomigliare a un piccolo Rooney.
MENDICINO; una delle star di quella che era una primavera laziale davvero niente male. Giocatore dalla notevole tecnica a cui piace svariare in tutto il fronte d'attacco. Una sua doppietta con l'Ascoli l'anno scorso mi rimarrà per sempre impressa perchè realizzata in una delle partite più pazze che abbia mai visto.
BUCHEL leader di centrocampo dello splendido Siena primavera che 3 anni fa arrivò alla finale scudetto, piedi, ordine e capacità di dettar tempi come pochi.
GIANNETTI Ecco la stella di quel Siena. Giocatore molto leggero, può ricordare il giovanissimo Del Piero del Padova. Forse il ruolo in cui si esprime meglio è quello di seconda punta, vista la tecnica e la leggerezza. Un suo goal in rovesciata in una partita primavera di 3 anni fa mi fece quasi svenire. Stasera ha bucato l'Atalanta due volte... L'ha preso la Juve.
RAGGIO GARIBALDI Classe 89 è il veterano del gruppo e l'unico già in squadra dall'anno precedente. Esploso nell nazionale Under 20 che raggiunse i quarti ai Mondiali, si è poi perso tanto da finire in serie C. Centrocampista moderno, può agire anche da mezzapunta.
Già, i Mondiali Under 20... Lo sapete chi è il terzino più forte che ho visto nella rassegna iridata appena conclusa? Il portoghese Mario Rui. Lo sapete con chi gioca? Col Gubbio, incredibile. Un terzino che ora vogliono tutti era stato già cartellinato dalla piccola società umbra.
E in porta? Almeno lì il Gubbio avrà preso un 35enne capace di dare sicurezza e tranquillità. No, arriva dal Milan il classe 90 Donnarumma. E davanti non voglio dimenticare il 23enne Bazzoffia, ragazzo di Assisi (come Ranocchia) che prima della B ha assaggiato tutte le altre categorie. Anche lui stasera ha segnato all'Atalanta.
Non vedo l'ora che cominci il campionato. Non so quanti punti faranno questi ragazzi ma li seguirò con un entusiasmo parente prossimo del tifo sfegatato.

5 commenti:

  1. Chi è il nero toccio sulla foto?

    RispondiElimina
  2. Boisfer, ex promessa del Genoa. Lo facevo giocare sempre sul giochino, era quel genoa con tutti libici.

    RispondiElimina
  3. Che in qualche modo era uno dei tuoi gicatori.

    RispondiElimina